Posts in Category: Santissimo Crocifisso Trani

TRANI - Via Lucis di ritorno al Monastero per il santissimo Crocifisso 

Prima Festa Patronale archiviata nella città di Trani: si è conclusa infatti nella serata di giovedi 10 maggio la festa in onore del SS. Crocifisso di Colonna dopo la sosta di 7 giorni nella Parrocchia San Giuseppe.

Quella del ritorno non è una processione ma una Via Lucis: infatti vengono recitate le 15 stazioni del mistero glorioso dalle confraternite e dalle associazioni religiose partecipanti.

A seguire alcuni scatti GALLERIA FOTOGRAFICA e i filmati della Via Lucis che ha riportato il Sacro Legno nel Monastero di Colonna.

Posted by Nicola Caputo Friday, May 11, 2018 8:12:00 AM Categories: Feste Patronali Feste Trani Santissimo Crocifisso Trani Trani
Rate this Content 1 Votes

TRANI - Festa Patronale SANTISSIMO CROCIFISSO di COLONNA 

La Città di Trani ricorda il miracolo del Santissimo Crocifisso di Colonna con la tradizione festa patronale del 3 maggio.

Quest'anno, a causa del dimissionario Comitato Feste Patronali, la festa è stata organizzata dal Vicario Episcopale di Trani Mons. don Mimmo de Toma che in collaborazione con i componenti del suddetto comitato.

La mattinata non è iniziata nei migliori dei modi: aperta la festa con i tradizionali 21 colpi a salve, a cura della ditta EUROPIROTECNICA di Scudo Gerardo (ditta vincitotrice della 2° edizione del Festival dell'Arte Pirotecnica), il meteo cambia rapidamente fino al giungere della pioggia delle 9.

Per fortuna con l'arrivo del vento di levante, le nuvole minacciose di pioggia sono diventate man mano più deboli ma questo non ha permesso di trasportare il Sacro Legno tramite il peschereccio come da tradizione ma bensì con auto di servizio dell'associazione Trani Soccorso fino alla Cattedrale dove ha poi proseguito come da percorso accompagnata dal Gran Concerto Bandistico Pietro Mascagni di Trani.

A partecipare alla Solenne Processione vi era, oltre che all'Arcivescovo Mons. Leonardo D'Ascenzo, il vescovo di Belgrado Stanislav Hočevar in visita all'Arcidiocesi di Trani, Barletta e Bisceglie.

A seguire alcuni scatti nella GALLERIA FOTOGRAFICA e i filmati della Solenne Processione e dello spettacolo pirotecnico della ditta EUROPIROTECNICA di Scudo Gerardo da Ercolano (NA).

Posted by Nicola Caputo Thursday, May 3, 2018 4:22:00 PM Categories: Feste Patronali Feste Trani Santissimo Crocifisso Trani Trani
Rate this Content 1 Votes

La Craucê dê Chêlonnê - Poesie in vernacolo tranese di Francesco Pagano 


La Craucê dê Chêlonnê
 
Ste na craucê chê saupê nu Cristê
chê la fæccia scheurê e l’occhierê tristê,
qualche fêrœitê indê o chêstatê
e nu sortê dê tægghie mbandê o nasê. 
 
Cussê Cristê, na matœinê,
fu arrêbbatê da lê Saraceinê,
ma mendrê fêscevênê d’indê a marê
sêccêdœie nu fættê stranê. 
 
Chedda værchê dê malagendê,
mariùolê e prepotendê,
nændê e ràetê nan gê sciavê
percè Cristê nan vêlavê. 
 
E pêddènnê, pê fællê dêspiettê,
nu colpê dê spadê lê dèttêrê mbiettê,
pau do spaviendê u scêttèrnê a marê
mendrê u sænghê do nasê assavê.  
 
Quættê muenêcê du chêmmendê
ca dè stævênê a tênàe mendê,
indê a la chièsie dê Chêlonnê
l’aschênnèrênê chê na Madonnê. 
 
Ma tuttê u popêlê dè acchêrrœie
fra preghierê e lêtanœie,
percè a Tranê ìaerê arrêvatê
cussê Cristê mêraculatê. 
 
Tændê suenê e battarœie
sê sparernê da chedda dœie,
e u tre dê mæggie, da tradêziaunê,
vaenê pêrtatê mbrêgêssiaunê. 
 
Quænnê arrœivê cu bastêmendê
tuttê quændê so chêndendê,
e peurê ce chiauvê o u saulê caucê
sê facê festê a chedda Craucê. 
 
(Francesco Pagano) 
 
N.B. La lettera ê durante la declamazione non va letta. 
 
La Croce di Colonna (traduzione in italiano) 
 
C’è una croce con sopra un Cristo
con la faccia scura e gli occhi tristi,
qualche ferite nel costato
e un grosso taglio alla punta del naso. 
 
Questo Cristo, una mattina,
fu rubato dai Saraceni,
ma mentre fuggivano per mare
successe una cosa strana. 
 
Quella barca di malagente,
ladra e prepotente,
avanti e dietro non andava
perché Cristo non voleva. 
 
E perciò, per fargli un dispetto,
un colpo di spada gli diedero in petto,
poi dallo spavento lo buttarono in mare
mentre il sangue usciva dal naso. 
 
Quattro monaci del convento
che stavano lì a guardare,
nella chiesa di Colonna
lo nascosero con una Madonna. 
 
Ma tutto il popolo lì accorse
fra preghiere e litanie,
perché a Trani era arrivato
questo Cristo miracolato. 
 
Tanti suoni e fuochi d’artificio
si spararono da quel giorno,
e il tre di maggio, da tradizione,
viene portato in processione. 
 
Quando arriva con il bastimento
tutti quanti sono contenti,
e pure se piove o il sole scotta
si fa festa a quella Croce. 
Posted by Nicola Caputo Saturday, April 28, 2018 6:27:00 PM Categories: Santissimo Crocifisso Trani
Rate this Content 1 Votes
Page 1 of 2 1 2 > >>

 

ISCRIVITI

@Trani Religiosa