PROSSIMI EVENTI
 

9-10-11-12-19 NOVEMBRE 

SAN TRIFONE

ADELFIA

 

24 NOVEMBRE 2017

UNA VOCE PER MARIA

TRANI

 

MOLFETTA - Incoronazione della Vergine dei Martiri 

La festa patronale in onore della Madonna dei Martiri a Molfetta entra nel vivo dei festeggiamenti: nella serata di giovedi 7 settembre S.E. Mons. Luigi Mansi Vescovo di Andria ha posato la Corona offerta dagli emigrati in Argentina, sul capo dell'Immagine della Vergine dei Martiri.

L'Incoronazione è avvenuto al termine della celebrazione delle ore 19, presieduta dallo stesso vescovo della città federiciana.

A seguire il filmato dell'incoronazione e delle accensioni musicali delle luminarie della ditta FANIUOLO da Putignano.  

Friday, September 8, 2017 7:44:00 AM Categories: Feste Molfetta Feste Patronali
Rate this Content 1 Votes

SAN LUCA BRANCA - Festa MADONNA delle GRAZIE - Fuochi sul Basento 

l Festival di Arte Pirotecnica Fuochi sul Basento, vede la luce nell'anno 1989 grazie all'impegno dei cittdini di questa contrada del Comune di Potenza che costituiscono l'Associazione Culturale San Luca Branca.

Da allora il Festival si è svolto senza soluzione di continuità con un crescendo di passione ed emozione che ogni anno porta, nella contrada decine di migliaia di persone da tutta Italia.

Fondamentale, nella crescita dell'Associazione e del Festival, è stata la figura di Padre Vincenzo Smaldone che ha guidato l'Associazione fino alla sua scomparsa nel 1993.

Nel corso degli anni il Festival si è migliorato continuamente sotto il profilo organizzativo e qualitativo e specie negli ultimi anni, grazie al profondo impegno e alla grande passione dell'attuale presidente, Donato Telesca, ha raggiunto livelli altissimi con la partecipazione di prestigiose ditte di livello mondiale come ad esempio la ditta Schiatarella che ha concluso con un emozionante spettacolo la cerimonia di apertura delle Olimpiadi di Atene 2004.

Lo spettacolo che si puo ammirare il primo sabato di settembre a San Luca Branca, è davvero unico: bombe da tiro dai colori armoniosamente abbinati, finali mozzafiato che lasciano il numeroso pubblico a bocca aperta.

Il Festival si svolge durante i festeggiamenti della Madonna delle Grazie che viene portata in processione nelle strade della contrada con la celebrazione delle Santa Messa finale.

Ad esibirsi per la 29° edizione del Festival dei Fuochi sul Basento le seguenti ditte in ordine di sparo:

- Piromusicale

ditta FIREWORKS di Mario e Giusy PADOVANO da Genzano di Lucania (PZ) 

- Tradizioni notturni

ditta RUSSO Antonio e Albano da Melito (NA)

ditta F.LLI ROMANO da Angri (SA)

ditta PIROSUD di Truppa Armando da Latiano (BR)

ditta BRUSCELLA Antonio da Modugno (BA)

La ditta DI MUOIO Carlo da Vatolla (SA) non si è presentata per la manifestazione.

 

Sunday, September 3, 2017 11:01:00 AM Categories: San Luca Branca
Rate this Content 1 Votes

TRANI - Trigesimo di Mons. Pichierri  

«Al Giudice misericordioso chiederemo di dare al suo servo fedele il premio per il suo lavoro svolto fino dalla prima ora: “Beati coloro che muoiono nel Signore. Le loro opere li seguono”.  E pregheremo Gesù e lo Spirito Santo  di mandare alla nostra Chiesa un nuovo pastore, che raccolga il testimone per guidare il nostro popolo sulla via della Santità e della testimonianza della resurrezione».

Così il cardinale Francesco Monterisi, chiudendo l'omelia nella quale ha commemorato la figura di monsignor Giovan Battista Pichierri, nel cuore della celebrazione liturgica in occasione del suo trigesimo. Morto il 26 luglio scorso, il presule avrebbe festeggiato i 50 anni di sacerdozio il 30 agosto e, invece, la Chiesa locale si è stretta nel suo ricordo, cercando di coglierne gli aspetti pregnanti del testamento lasciato alla comunità dal suo pastore.

Per quanto riguarda le opere vere e proprie, il celebrante si è soffermato sul Sinodo dei giovani, «che egli ha ideato con lungimiranza, per dare una prospettiva di lungo termine alle forze vive della Comunità diocesana ed attivare i fermenti della gioventù di oggi, insidiata dai tentacoli della società contemporanea». E poi il Primo sinodo diocesano, per Monterisi «pedana di lancio per costruire la nostra Chiesa “mistero di comunione e missione”, vero lascito che il nostro amato Giovanni Battista ci consegna».

Ed ancora, il sacerdote e l'uomo, aspetti che hanno, ciascuno, contribuito a rendere speciale la figura di monsignor Giovan Battista Pichierri. «Aveva avuto un’ottima formazione liturgica - ha ricordato Monterisi -. Chi ha assistito a riti e cerimonie da Lui presieduti poteva constatare la grande attenzione che metteva nel compiere liturgie accurate, ispiratrici di riflessioni e unione con il Signore. La sua era veramente una “preghiera sacerdotale”, a detta unanime, egli è stato un autentico “uomo di Dio”».

Nel profilo tracciato dal cardinale, Monsignor Pichierri emerge, anche, come colui che «ha assecondato la religiosità del popolo, facendo ogni sforzo per purificarla e rendendosi presente in tante celebrazioni e manifestazioni, anche molto locali e particolari. Allo stesso tempo nutriva sentita devozione ai Santi. Tengo a ricordare - ha posto in risalto Monterisi - l’impegno profuso per fare avanzare la causa di beatificazione di diversi Servi di Dio della nostra Chiesa, ed in particolare di Luisa Picarreta, la mistica di Corato. E questo senso religioso dell’esistenza si rifletteva nel suo distacco dal mondo - ha osservato il celebrante -. Non si scorgeva in Lui alcun tratto di “mondanizzazione”. Sembrava che non si interessasse affatto di questioni materiali, affari, novità e altre “cose del mondo”. Lo stesso atteggiamento si potrebbe dire che avesse della politica. Lo si notava subito: era alieno dal seguire le vicende minute della politica, anche locale; tanto meno se ne lasciava invischiare: dava molta attenzione al sociale, ma non al politico. La sua preoccupazione di fondo era il bene della gente, da vero sacerdote di Cristo».

Fonte: radiobombo.it

Thursday, August 31, 2017 1:56:00 PM Categories: Trani
Rate this Content 2 Votes
Page 6 of 35 << < 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 20 > >>