TRANI - Comunicato dell'Arciconfraternita SS. Addolorata

L’intera Comunità nella Chiesa di Santa Teresa esercita il culto alla Vergine dei Sette Dolori, di cui venera l’antica sacra Immagine, attraverso preghiere e suppliche, con le quali affida alla Madre di Dio miserie e dolori umani, ma anche gioie e lodi per gli immensi doni ricevuti.

 

Per antichissima tradizione durante la Quaresima le manifestazioni di culto e i momenti di preghiera comunitaria si susseguono con maggiore intensità, per culminare nel giorno dell’Antica Memoria della Vergine dei Sette Dolori, il Venerdi di Passione che precede la Domenica delle Palme, e nella Processione Penitenziale del Venerdi Santo.

 

La preghiera comunitaria di questa Quaresima 2020 viene inaspettatamente interrotta fino al 3 aprile dalla necessità di porre un freno alla rapidissima diffusione di una nuova malattia virale, che quotidianamente accresce il numero dei contagiati e purtroppo dei morti. Anche noi siamo pienamente consapevoli del delicato momento che la comunità italiana sta vivendo in questi giorni e rispettiamo le direttive delle Autorità Civili e le dolorose disposizioni emanate dai Vescovi, anzi alcune precauzioni le avevo adottate prima ancora che fossero edificate dalle norme.

 

Come laici vogliamo contraddistinguerci per obbedienza ai Pastori e testimonianza del Vangelo. In tal senso siamo uniti al nostro Arcivescovo affinché la ricchezza di doni spirituali della nostra Comunità non vada dispersa e anche noi ci mettiamo al servizio di ciò che ci viene richiesto, rispettando gli attuali limiti all’esercizio del culto, unendo la preghiera personale a quella di tutta la Chiesa e condividendo la partecipazione ai Sacramenti nella Comunione Spirituale con i Presbiteri.

 

Siamo non di meno consapevoli di dover dare testimonianza della Speranza che non delude, di cui siamo autentici portatori nel nome di Cristo, alle sue sofferenze guardiamo per sentire meno il peso delle nostre miserie e per essere spinti verso un’autentica conversione che ci conduca alla Pasqua senza fine.

 

Non è facile testimoniare la Speranza in una società fortemente materialista, che oggi si misura con i propri limiti terreni e vive con ansia, terrore, la sfida attuale proprio per aver smarrito i propri confini al cospetto dell’Infinito, che ha generato in Gesù la Bontà e la Misericordia.

 

Siamo certi che la preghiera rivolta alla Vergine possa sostenere l’Azione dello Spirito Santo nella comunità scientifica e nelle autorità civili, per fronteggiare l’odierno male e aiutarci a superare ansie e paure che avvolgono questi giorni in cui siamo chiamati a cambiare abitudini e, ottemperando con coscienza alla norme imposte, ad accrescere la solitudine e l’individualismo.

 

E’ nostro dovere di custodi e testimoni della Speranza, continuare a sentirci Comunità in preghiera, per dare un senso diverso a questi giorni e invocare dalla SS. Addolorata il conforto e le grazie di cui abbiamo bisogno, desiderando tornare al più presto, già dalla Domenica delle Palme, ai Suoi piedi nella chiesa di Santa Teresa, per cibarci appieno della Parola e dell’Eucarestia.

 

Francesco Paolo Laurora

Priore Arciconfraternita SS. Addolorata - Trani

 

 

Lo staff di Trani Religiosa si unisce alla preghiera e alla speranza che questo momento di emergenza mondiale causato dal coronavirus termini quanto prima in modo da vivere in pieno la settimana santa cosi come programmata.

A seguire vi riproponiamo lo spot realizzato da questo sito e relativo alla Processione Penitenziale che, speriamo, si svolga cosi come previste venerdi 10 aprie alle ore 3.

Posted by Nicola Caputo Saturday, March 14, 2020 12:00:00 AM Categories: Quaresima Trani Trani
@Trani Religiosa
Rate this Content 0 Votes

Pagina Facebook

Contatore visite gratuito

Canale Youtube

 

 

a Trani Religiosa 

Categories